Abbiamo creato una linea composta da creme, oli e burro per il corpo, arricchita con preziosi ingredienti di origine naturale e pensata per prendersi cura della tua pelle con delicatezza: dermatologicamente testata; senza parabeni, coloranti, alcool e petrolati; nichel, cromo e cobalto tested. Troverai sempre la profumazione che ami e il prodotto più adatto alle caratteristiche della tua pelle.

Lo sapevi che...

Vogliamo svelarti qualcosa in più sulla cura della tua pelle, sugli ingredienti che utilizziamo e su come usare i nostri prodotti

consigli

Conoscere la tipologia della propria pelle è fondamentale per comprenderne le caratteristiche specifiche e sapere come trattarla al meglio.
Se la tua pelle è liscia, levigata e rosea allora la tua è un tipo di pelle normale.
Se appare lucida e oleosa, tende ad arrossarsi e si formano i punti neri si tratta di una pelle grassa e impura, solitamente a tendenza acneica.
Se, al contrario, la tua pelle al tatto la senti ruvida, un po’ desquamata e poco elastica hai una pelle secca. Solitamente la riconosci perché è caratterizzata da un colore spento e normalmente mostra un invecchiamento cutaneo precoce.
Hai una pelle mista, invece, se noti delle zone molto oleose con presenze acneiche e altre secche e screpolate.

Fonte: www.abc-cosmetici.it

approfondisci

E tu che tipo di pelle hai?

approfondisci
consigli

Per mantenere la pelle sana bastano 4 semplici mosse:


 1.    proteggere: è indispensabile proteggere la pelle dalle radiazioni dannose, come ad esempio i raggi solari, in quanto si rischia di danneggiare gli strati più profondi della nostra cute.


 2.    idratare: è necessario idratarla in primis dall’interno, assumendo il giusto apporto di acqua giornaliero nell’organismo (generalmente si consigliano 2 litri al giorno) e dall’esterno applicando prodotti idratanti che migliorano lo strato corneo e il film idrolipidico soprastante.

 3.    lasciar traspirare: per lasciar respirare la pelle, è necessario prestare attenzione alla detersione quotidiana per rimuovere ad esempio impurità, sebo in eccesso e smog.


 4.    nutrire: è essenziale, inoltre, arricchire lo strato idrolipidico con prodotti nutrienti che aiutano a mantenere l’idratazione limitando l’evaporazione dell’acqua.

Fonte: www.abc-cosmetici.it

approfondisci

Come mantenere la pelle in salute? I 4 pilastri

approfondisci
consigli

La pelle è sostanzialmente suddivisa in tre strati.

Il primo e quello più esterno è l’epidermide, essa si rinnova costantemente ed è la prima barriera contro la disidratazione e i batteri; è composta da quattro tipologie di cellule che creano una barriera protettiva, difendono l’organismo, producono la melanina e donano la sensibilità tattile.

Il secondo strato, quello intermedio, è il derma che è ricchissimo di vasi sanguini, fibre collagene, fibre elastiche e acido ialuronico che donano rispettivamente compattezza, resistenza e idratazione.
Il terzo ed ultimo strato è il livello cutaneo più profondo, l’ipoderma è caratterizzato da una struttura spugnosa ricca ad esempio di lipidi, beta carotene, vitamina A ecc. ossia di sostanze liposolubili. La sua funzione è quella di sostenere e ammortizzare la pelle dai traumi esterni.

Fonte: www.abc-cosmetici.it

approfondisci

Conosci veramente come è fatta la tua pelle?

approfondisci